Primo rischio assoluto
Assicurazione casa

Primo rischio assoluto: come funziona?

Il primo rischio assoluto è una forma di assicurazione sulla casa più comune insieme all’assicurazione a valore intero. Che cos’è e quali sono le sue caratteristiche? Qual è la principale differenza tra le due forme di assicurazione? Assicurazione LTD offre un articolo unico per aiutarti a capire finalmente questo argomento.

Come funziona il primo rischio assoluto?

Il primo rischio assoluto è una delle forme più diffuse di assicurazione sulla casa. Si tratta di una situazione in cui la compagnia di assicurazione risarcisce i danni fino al valore assicurato nella polizza. Questo vale anche se il valore indicato sulla polizza è inferiore al valore totale dell’immobile assicurato.

Per rendere più chiaro il concetto, vediamo come funziona questa forma di assicurazione con un esempio. Supponiamo che un contratto di assicurazione preveda il risarcimento di 50.000 euro in caso di danni alla casa. In caso di evento assicurato, la compagnia di assicurazione sarà tenuta a risarcire tale importo. In questo caso, il valore totale dell’immobile assicurato non sarà preso in considerazione anche se è inferiore o superiore al valore massimo specificato nel contratto.

Specificità dell’assicurazione a primo rischio

È necessario comprendere che questa forma di assicurazione è nettamente diversa da un’altra forma di assicurazione, quella a valore intero. In questo contesto, è importante notare che la polizza a primo rischio assoluto non prevede la regola proporzionale. Ciò significa che non si verificherà una situazione in cui l’indennizzo assicurativo sarà pagato in proporzione al valore assicurato rispetto al valore attuale.

Alternativa all’assicurazione a primo rischio

Se non si vuole stipulare questo tipo di assicurazione, le compagnie di assicurazione offrono un’alternativa chiamata la polizza a valore intero. Si tratta di una forma di polizza assicurativa molto diversa, con vantaggi e svantaggi propri. La differenza più importante è che con questa assicurazione il valore della copertura assicurativa deve corrispondere al valore dei beni assicurati. 

LEGGI ANCHE:  Assicurazione orologi: quale è la migliore?

Se il valore dei beni assicurati indicato nel contratto è inferiore, si applica la regola proporzionale: il risarcimento assicurativo viene pagato in proporzione al rapporto tra il valore assicurativo e il valore effettivo. Per evitare il rischio di essere sottoassicurati, è necessario valutare attentamente tutti i propri beni e specificarli nel contratto.

Conclusione

Per questo motivo, quando si sceglie la forma assicurativa più adatta, sono molti i fattori da prendere in considerazione per essere soddisfatti della propria decisione. Le due forme principali di assicurazione, l’assicurazione a primo rischio assoluto e l’assicurazione a valore intero, sono molto diverse e non devono essere confuse. Per capire finalmente questo argomento e scegliere da soli l’opzione migliore, consigliamo di rileggere i nostri articoli su questi argomenti. A questo punto non resta che recarsi alla propria compagnia di assicurazione e stipulare il contratto di assicurazione.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.